GRAN BRETAGNA

Città cosmopolite, castelli popolati da fantasmi, panorami costieri mozzafiato, pascoli infiniti e brughiere spazzate dal vento

Gran Bretagna: tradizioni, storia, paesaggi e cultura

La Gran Bretagna è l’isola più grande d’Europa e comprende Inghilterra, Scozia e Galles. Una terra estesa e variegata, con una natura verdeggiante e ribelle, a tratti emozionante: dolci colline e rassicuranti campagne si alternano a paesaggi montuosi, scogliere solitarie spazzate dal vento, brughiere selvagge e fitte foreste. Un Paese dove le metropoli moderne e cosmopolite, capaci di fare tendenza e influenzare lo stile di vita del resto d’Europa, si trovano a pochi chilometri dai piccoli villaggi, borghi pittoreschi che sembrano usciti dalle pagine di una fiaba. Ma un viaggio in Gran Bretagna, va detto, è soprattutto un tuffo nella storia. Ogni scorcio del Paese ne racconta il glorioso passato, attraverso scenografici castelli e antiche dimore, cattedrali gotiche e abbazie medioevali, siti archeologici e luoghi affascinanti e carichi di mistero, teatro di antiche leggende. Nonostante le nazioni della Gran Bretagna non siano particolarmente coese tra loro a causa di antiche rivalità, il clima che si respira nel Paese è di totale serenità, cornice perfetta per una vacanza indimenticabile.

Come cogliere l’essenza della Gran Bretagna ...

Il nostro tour Londra e Cornovaglia si svolge in 8 giorni con inizio e termine a Londra. Una prima visita panoramica della città prevede la sosta all’imperdibile Tower of London che custodisce il Tesoro della Corona; costruita nel lontano 1066 da Guglielmo il Conquistatore, è stata per anni la residenza dei reali inglesi, ma anche armeria, fortezza e temibile prigione, teatro di sanguinose esecuzioni capitali. Il tour prosegue verso la misteriosa Stonehenge, complesso megalitico a forma circolare tra i più visitati al mondo. Raggiunta Salisbury, visita alla Cattedrale gotica di St. Mary, imponente e bellissima, che conserva nella sala capitolare una delle quattro copie originali della Magna Charta del 1215, documento considerato alla base di tante moderne democrazie. Il circuito procede raggiungendo Buckfastleigh per una visita della bella abbazia medievale di Buckfast, restaurata e riutilizzata per il suo scopo originario: è ancora oggi abitata da una comunità di monaci benedettini. Ci troviamo alle porte del parco nazionale di Dartmoor che merita sicuramente di essere esplorato per i suoi paesaggi incontaminati e i numerosi reperti preistorici. In questa cornice Arthur Conan Doyle ambientò “Il mastino dei Baskerville”, una delle avventure più note di Sherlock Holmes. La tappa successiva, l’ultima prima di entrare in Cornovaglia, è la città di Plymouth che domina uno dei porti naturali più grandi del mondo. Plymouth riveste un ruolo di rilievo nella storia navale britannica; da qui nel 1620 partirono i Padri Pellegrini diretti verso l’America.
È arrivato il momento di scoprire la Cornovaglia! Una delle località più famose e spettacolari della contea è senza dubbio St. Michael’s Mount, fratello minore del più famoso Mont Saint-Michel francese, un isolotto roccioso sormontato da una fortezza del XII secolo. Il luogo è dedicato all’arcangelo Michele, al quale i Benedettini provenienti proprio da Mont Saint-Michel dedicarono un’abbazia, della quale però è rimasto ben poco. L’isola è collegata all’antistante città di Marazion tramite traghetto oppure attraverso una lingua di terra percorribile a piedi durante la bassa marea. A seconda del livello del mare, si deciderà come raggiungere questo luogo affascinante. La cittadina di St. Ives, affacciata sull’omonima baia, è molto pittoresca. Il quotidiano britannico The Guardian l’ha definita come la miglior città rivierasca d’Inghilterra. Questo luogo è particolarmente amato dagli artisti per la bellezza del suo piccolo porto, delle spiagge sabbiose e per la straordinaria luce che l’avvolge. L’avventura in terra inglese continua raggiungendo il castello di Tintagel, di cui restano le rovine. Avvolto da un’atmosfera magica e fuori dal tempo, è considerato il luogo di nascita del leggendario re Artù e questa tesi sembrerebbe confermata dal ritrovamento di un’iscrizione su pietra in ardesia del VI secolo che recita: “Artognou, padre di un discendente di Coll, fece tutto questo”.
Lasciando la Cornovaglia, il tour prosegue nella contea del Somerset per una visita all’imponente cattedrale di Wells, massima espressione del gotico primitivo inglese.  Arrivo a Bristol e tour panoramico della città. La sua attrazione più iconica è sicuramente il bellissimo Clifton Suspension Bridge, ponte sospeso che attraversa il fiume Avon e la spettacolare gola chiamata Avon Gorge. Partenza per Bath, la città georgiana meglio conservata del Paese, sede di un’importante università e dei celebri Bagni romani. Nel pomeriggio proseguimento per Oxford, alla scoperta di quello che è considerato uno dei college più prestigiosi del regno. Rientro a Londra e conclusione del tour.

 

La nostra formula Scozia Classica si sviluppa in 8 giorni di viaggio. Offre una panoramica generale ed esaustiva della regione in un circuito che tocca le località più interessanti e i castelli più suggestivi sparsi su tutto il territorio. Con una gradevole (e godevole) sorpresa a metà viaggio.
Dopo una visita panoramica di Glasgow, città portuale famosa per l’architettura vittoriana e art nouveau, si parte per la visita del magnifico castello di Glamis, uno dei più famosi e visitati di Scozia. Lungo il percorso, sosta fotografica al castello di Dunnottar: situato su un promontorio a picco sul Mare del Nord, è servito da location per il film “Amleto” di Franco Zeffirelli. Ad Aberdeen, visita panoramica della città con il pittoresco villaggio di pescatori, costruito tra il 1808 e il 1809 nei pressi del molo. Si prosegue in direzione nord ovest verso il castello di Fyvie, magnifica dimora baronale a cinque torri, con interni tradizionali e splendidi giardini circostanti. Visita alle rovine della cattedrale di Elgin, che presenta alcuni parti originali ancora intatte, tra cui il portale, due torri d’ingresso, la sala capitolare. Salendo in cima alle torri si può godere di una splendida vista dall’alto. Ed ecco la meritata sorpresa: proseguendo lungo la valle dello Speyside, nota per la produzione di whiskey, visita ad una famosa distilleria locale con possibilità di degustazione.
Il tour continua con la visita al castello di Brodie; ben conservato dal punto di vista architettonico, il castello offre la possibilità di ammirare le sue grandi collezioni d’arte e nasconde alcuni passaggi segreti realizzati in passato per fuggire in caso di necessità. Proseguimento per Loch Ness, il lago delle Highlands famoso per gli avvistamenti di Nessie, il mostro che popolerebbe le sue acque. Il Registro ufficiale degli avvistamenti del mostro di Loch Ness ha raccolto oltre 1.000 testimonianze della sua presenza! In posizione panoramica sul lago, il castello di Urquhart merita sicuramente una visita. Nonostante l’edificio sia in parte in rovina, è facile intuirne l’antico splendore, anche grazie all’aiuto offerto dalle tabelle informative a disposizione dei visitatori. A questo punto si può scegliere se concludere la visita puntando su Inverness, capitale delle Highlands, oppure optare per una piacevole crociera sul lago.
Il tour prosegue verso l’isola di Skye, la più grande delle Ebridi Interne. Famosa per i suoi meravigliosi paesaggi, Skye è stata la location di numerosi film, da Highlander a Prometheus. Dopo una sosta al castello di Eilean Donan, che sorge su di un’isoletta alla confluenza di tre laghi ed è il più fotogenico e fotografato di Scozia, si raggiunge Portree, il maggior centro dell’isola. Affacciato su una baia riparata, questo borgo pittoresco dalle caratteristiche case colorate è un porto attivo e un vivace centro culturale. Il viaggio alla scoperta dell’isola di Skye si conclude puntando su Armadale dove ci imbarchiamo sul traghetto per Mallaig, sulla costa occidentale delle Highlands.
Attraverso i suggestivi paesaggi della Valle di Glencoe, raggiungiamo il castello di Inveraray, attuale dimora dei Duchi di Argyll. Prima di arrivare a Edimburgo costeggiando il Loch Lomond, il lago più grande della Gran Bretagna continentale, sosta fotografica al Forth Bridge, meraviglia ingegneristica dell’era industriale: si tratta di un ponte ferroviario a sbalzo costruito nel 1890 sul fiume Firth of Forth, Patrimonio dell’Umanità Unesco.
È arrivato il momento di concludere il viaggio scoprendo Edimburgo, che non è solo la capitale della Scozia, ma anche una delle città più belle del mondo, ricca di vestigia storiche e culturalmente molto vivace. La sua parte vecchia e l’elegante quartiere georgiano detto New Town, così come il castello che sovrasta la città e custodisce gioielli della corona di Scozia e della Pietra del destino (o Pietra dell’incoronazione), sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

I nostri tour culturali in Gran Bretagna

Londra e Cornovaglia

Scozia Classica

Ti potrebbe interessare

Il Meglio della Giordania

Gran Tour Andalusia

I Tesori dell’Armenia

La Magia della Polonia

Rusconi Viaggi S.p.a.

   Go to the Incoming Site

in Evidenza

Iscriviti alla nostra newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

© Copyright 2017 by Rusconi Viaggi S.p.A. - C.F. e P.IVA: 01531930137

Viale Dante Alighieri, 28 - 23900 - Lecco