Top
 

Polonia, il Paese che vi sorprenderà

Città storiche e pittoresche dalle architetture medioevali, dove le carrozze trainate da cavalli non hanno smesso di passeggiare, donando al contesto un’atmosfera unica e senza tempo. Un popolo vibrante di vita e affascinante, che ha saputo rialzarsi e reinventarsi nonostante un passato infausto che ha lasciato una ferita inguaribile nella storia di tutta l’umanità. Una natura rigogliosa e imponente, con fitte foreste, montagne verdi in estate e ammantate di neve in inverno, e lo splendido mar Baltico costellato da spiagge di sabbia finissima. E poi castelli, dimore storiche, maestosi palazzi disseminati in tutto il Paese… Questa è la Polonia, un Paese dai mille volti che vi saprà sicuramente sorprendere per il suo carattere e per la sua anima antica e moderna. Un Paese tutto da scoprire!

La proposta di Rusconi Viaggi

La nostra formula di viaggio Week end a Cracovia con Auschwitz si svolge in 4 giorni e per la sua agilità è programmato tutti i fine settimana dell’anno. Il tour inizia con la visita di Cracovia, l’antica capitale polacca, che si distingue agli occhi del viaggiatore per essersi conservata intatta fin dal XIII secolo: la bellezza della città vecchia, con architetture gotiche, rinascimentali e barocche, ne ha decretato l’iscrizione nella lista dei Patrimoni dell’Umanità tutelati dall’Unesco. Si comincia dalla grande e incantevole piazza medioevale Rynek Glowny, sulla quale si affacciano alcuni dei principali monumenti della città e che ospita nella parte centrale il Mercato dei Tessuti Sukiennice, luogo deputato al commercio tessile in epoca medioevale: oggi vi si trovano negozi e centri d’arte. Si prosegue con la Basilica di Santa Maria, dalla facciata imponente e con due torri di altezze differenti, e quindi verso il Barbacane, un antico edificio di tegole rosse che un tempo che proteggeva l’accesso alla Città Vecchia ed era chiamato “Porta della Gloria”. Il tour continua lungo le strade reali Florianska e Grodzka che si trovano alle due estremità della piazza Rynek Glowny. Cracovia ospita anche la collina del Wawel con il castello reale e la Cattedrale dei Santi Stanislao e Venceslao, uno dei luoghi religiosi più importanti della Polonia, dove furono incoronati e sepolti i re prima che la capitale diventasse Varsavia. Si prosegue alla scoperta del quartiere ebraico di Kazimierz, centro della cultura ebraica polacca. Lasciando Cracovia si raggiunge Wieliczka per la visita all’antica miniera di sale, una vera e propria città sotterranea, misteriosa e unica, con stanze decorate, cappelle, statue di figure storiche e religiose scolpite nel sale dai minatori. Il weekend culturale prosegue con un appuntamento doloroso ma di grande valore storico, una finestra sull’orrore inimmaginabile dell’Olocausto: la visita al Memoriale e Museo di Auschwitz-Birkenau, dove sarà possibile ricostruire (e vedere con i propri occhi) le atrocità, le testimonianze e i luoghi simbolo della ferocia nazista.

La formula Minitour della Polonia, della durata di 5 giorni, inizia a Cracovia e termina a Varsavia (nel periodo invernale si svolge in senso inverso). Ricalca il programma del week end sopra descritto, con l’aggiunta di una visita guidata dell’attuale capitale, Varsavia, attraverso i luoghi più emblematici: l’imponente Palazzo della Cultura e della Scienza, la Piazza del Castello dove si erge il Palazzo Reale, la Città vecchia, meticolosamente ricostruita dopo la Seconda guerra mondiale ed oggi Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco.

Il tour La Magia della Polonia si svolge in 7 giorni con inizio a Varsavia e termine a Cracovia e, “nel mezzo”, diverse altre tappe che raccontano tutta la magia di questo Paese dalla storia tanto gloriosa quanto travagliata. Il viaggio comincia a Varsavia, con visita guidata alla scoperta delle sue bellezze. La tappa successiva è Breslavia (o Torun) per ammirare i suoi bellissimi edifici affacciati sulla Piazza del Mercato e l’affascinante isola della Cattedrale. In alterativa a Breslavia, questa formula offre la possibilità di visitare Torun, il cui centro storico è tra i più belli e antichi della Polonia, membro della Lega Anseatica e città natale di Copernico. Tale variante è contrassegnata da asterisco nel programma. Si conclude con la visita guidata e approfondita di Cracovia, delle storiche miniere di salgemma e dell’ex campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau.

Il tour Polonia Classica è simile al precedente ma ha una durata di 8 giorni e si svolge lungo un percorso ad anello che da Varsavia ci porta a Breslavia (o Torun), Cracovia con le Miniere di Sale, Auschwitz e infine Czestochowa, per concludersi nuovamente nella capitale polacca.

La formula Gran Tour della Polonia si snoda dal nord al sud del Paese in un circuito di 9 giorni con inizio a Danzica, la perla del mar Baltico, e termine a Cracovia. Si comincia con la visita guidata della città portuale di Danzica, dall’architettura insolita e con un centro storico particolarmente affascinante. Danzica è oggi la capitale mondiale del commercio d’ambra, una resina fossile di maestose conifere preistoriche, oggi estinte, che si è pietrificata nel tempo. Oggi è possibile acquistarla in molti negozi della città. Si parte quindi alla volta di Varsavia, Breslavia, Cracovia con le Miniere di Sale e l’ex campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau, ricalcando il programma del tour La Magia della Polonia decritto in precedenza.

Informazioni utili

Paese
Polonia
Documento richiesto
Carta d'identità valida per l'espatrio o passaporto.
Lingua parlata
Polacco
Valuta
Złoty polacco