fbpx
Top

La Salette e Laus, il volto poco noto di Maria

Ho chiesto questo luogo a mio Figlio per la conversione dei peccatori ed Egli me l'ha concesso”.

Un pellegrinaggio forse meno noto di altri, ma altrettanto suggestivo, è quello – in terra francese – a La Salette e Laus, sulle tracce meno conosciute di Maria. Nel pellegrinaggio a La Salette e Laus si visitano due santuari nati a testimonianza delle apparizioni della Vergine Maria a tre giovani ragazzi, in epoche diverse. Ancora oggi rimangono due posti speciali, permeati di serenità e pace, dove fare esperienza di preghiera e arricchimento spirituale.

Pellegrinaggio a La Salette

Il santuario di Nostra Signora de La Salette si trova sulle Alpi francesi, a 1800 metri d’altezza. Prende origine dall’apparizione della Vergine avvenuta il 19 settembre 1846 a Maximin Giraud, di 11 anni, e Mélanie Calvat, di 15, due pastorelli che stavano pascolando le mucche in alpeggio. Maria appare ai giovani piangendo con il volto nascosto tra le mani, parlando la loro lingua, rivelando la preoccupazione per la negligenza del popolo francese, poco incline alla fede e al rispetto delle più elementari pratiche cristiane. Dopo aver dato loro questo messaggio, la Madonna prosegue lungo un sentiero in salita, per poi scomparire nella luce emanata dal crocifisso sul suo petto, dal quale pendono un martello e delle tenaglie. Ai piedi della roccia in cui appare Maria è sgorgata una fonte di acqua.

Pellegrinaggio a Laus

Il santuario di Notre Dame de Laus (in lingua occitana “Nostra Signora del Lago”) si trova nelle Alpi del Sud e conserva al suo interno la cappella primitiva, detta de La Bonne Rencontre, dove la Vergine appare alla giovane pastorella Benoîte Rencurel nel maggio del 1664. Quel giorno, in località Vallone dei forni, sopra il villaggio di St. Etienne, Benoîte, sedicenne, ha la prima apparizione: vede la Madonna che tiene per mano un bellissimo Bambino. Le apparizioni durano per ben 54 anni, dapprima tutti i giorni e poi con cadenza mensile. Il santuario si trova a circa 3,5 km dal piccolo paese Saint-Étienne-le-Laus. Ogni anno, oltre 170mila pellegrini visitano il Santuario di Laus.

Come sono strutturate le partenze di Rusconi Viaggi: pellegrinaggio a La Salette e Laus

In attività dal 1981, Rusconi Viaggi affonda le radici della propria esperienza nel turismo religioso già a partire dal 1984, specializzandosi nell’organizzazione di pellegrinaggi. I pellegrinaggi di Rusconi Viaggi, compreso il pellegrinaggio a La Salette e Laus, si contraddistinguono per la presenza costante di accompagnatori altamente qualificati e, molto spesso, di guide spirituali, anche se ci si iscrive individualmente, poiché si entra a far parte di un gruppo.

La formula vincente adottata da Rusconi Viaggi è infatti quella di aggregare singole persone che vanno a formare gruppi. Questi ultimi vengono guidati da un accompagnatore laico sempre presente e molto preparato e spesso da un sacerdote che celebra le Sante Messe, confessa, guida la Via Crucis e molto altro.

Partecipare a un pellegrinaggio Rusconi Viaggi significa essere assistiti e accompagnati in ogni momento della giornata, senza doversi preoccupare di nulla. I pacchetti di viaggio, inoltre, prevedono tutti l’assicurazione medico-bagaglio e annullamento. Per agevolare la formazione dei gruppi e veder confermata la data di partenza prescelta (serve un numero minimo di partecipanti per confermarla) è consigliato iscriversi tempestivamente al pellegrinaggio preferito. Per tale motivo Rusconi Viaggi premia chi si prenota con largo anticipo applicando quote speciali con la formula “Prenota prima… spendi meno”.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Chat
chatta
Clicca sul pulsante per chattare direttamente con noi..