fbpx
Top
 

Pellegrinaggi in Armenia da Milano

€1355 €1295 a persona

Situata all’incrocio di grandi vie storiche, l’Armenia ha una storia antichissima, intessuta di leggende e miti. Il Cristianesimo, adottato come religione ufficiale già nel 301 d.C., ha plasmato la cultura armena così profondamente da permeare il paesaggio stesso, disseminato di khachkar e antichi monasteri nascosti in scenari naturali mozzafiato.

Date disponibiliPrezzo
dal 21-09-19 al 29-09-19 €1295
9 giorni
di Gruppo
1
Primo giorno: Italia - Erevan
In tempo utile ritrovo dei partecipanti all'aeroporto di Malpensa. Disbrigo delle formalità di imbarco e partenza con volo di linea per Erevan (con scalo intermedio). Pernottamento a bordo.
2
Secondo giorno: Erevan
Pensione completa. Arrivo, disbrigo delle formalità doganali e trasferimento in hotel. Riposo. Nella tarda mattinata partenza per il giro panoramico della città attraverso i luoghi più significativi: Piazza della Repubblica, il Teatro dell’Opera, il Parco della Vittoria e la statua di Madre Armenia, il complesso Kaskad, l’Istituto dei manoscritti antichi Matenadaran, il Memoriale e museo del Genocidio Armeno.
3
Terzo giorno: Erevan - Khor Virap - Noravank - Erevan
Pensione completa. Partenza per Khor Virap e visita del famoso Monastero che sorge nel luogo di prigionia di San Gregorio l’Illuminatore, a cui si deve la conversione dell’Armenia. Dal Monastero si gode di una splendida vista del biblico Monte Ararat. Proseguimento per il Villaggio di Areni, famoso per la produzione di vino, e quindi per il Monastero Noravank, grande centro religioso e culturale del XIII sec. incastonato tra le montagne in uno scenario spettacolare.
4
Quarto giorno: Erevan - Ashtarak - Amberd - Dilijan (Alaverdi)
Pensione completa. Partenza per Ashtarak dove visiteremo la piccolissima chiesa di Karmavor (VII sec.). Si prosegue con la visita della fortezza di Amberd (VII sec.), situata a 2300 metri di altitudine sulle pendici del Monte Aragats e del monastero di Hovhannavank Pranzo presso una famiglia armena e proseguimento verso nord attraverso i villaggi dei pastori yezidi, di culto zoroastriano. Sistemazione in albergo ad Alaverdi.
5
Quinto giorno: Dilijan - Haghpat - Sanahin - Dilijan
Pensione completa. Visita dei monasteri di Haghpat e Sanahin, capolavori dell’architettura medievale armena immersi in uno dei paesaggi più suggestivi del Paese. Tutelati dall’UNESCO, questi due monasteri furono importantissimi centri culturali tra il X e il XIII secolo. Si prosegue con la visita del monastero fortificato di Akhtala, noto per gli splendidi affreschi. Sistemazione in albergo a Dilijan.
6
Sesto giorno: Dilijan - Sevan - Erevan
Pensione completa. Visita del monastero di Goshavank (X-XIII sec.) e partenza per il lago Sevan, la “perla dell’Armenia”. Situato a circa 2000 metri di altitudine, il lago stupisce per la sua estensione (1300 kmq, ovvero circa il 6% dell’intero territorio dell’Armenia). Visita della penisola di Sevan con le sue piccole chiese. Rientro a Erevan.
7
Settimo giorno: Erevan - Etchmiadzin - Erevan
Pensione completa. Partenza per Etchmiadzin, cuore del Cristianesimo in Armenia e sede del Katholikos. Visita della chiesa di Hripsime e della Cattedrale di Etchmiadzin, il più antico tempio cristiano del Paese; secondo la tradizione, San Gregorio l’Illuminatore, a seguito di una apparizione di Cristo, ebbe l’indicazione di edificare in questo punto la prima chiesa armena. Nel pomeriggio, visita alle rovine di Zvartnots con il Tempio del Paradiso degli Angeli. Rientro a Erevan e visita del Mercato all’aperto Vernissage, molto particolare per colori e profumi.
8
Ottavo giorno: Erevan - Garni - Geghard - Erevan
Pensione completa. In mattinata, visita del Tempio ellenistico di Garni, unico tempio pagano sopravvissuto dopo l’avvento del cristianesimo in Armenia. Proseguiamo con la visita del monastero di Geghard, altro capolavoro dell’architettura medievale. Parzialmente scavato nella roccia, custodisce la reliquia della lancia che ferì il costato di Gesù. Pranzo nel villaggio di Garni dove si parteciperà alla preparazione del lavash, il pane tradizionale. Rientro a Erevan e vista di una Distilleria di Cognac con possibilità di degustazione.
9
Ultimo giorno: Erevan - Italia
Nelle primissime ore del mattino, trasferimento all’aeroporto e partenza per l’Italia con volo di linea notturno (con scalo intermedio).
  • Documento richiesto
Passaporto individuale con validità residua di almeno 6 mesi oltre le date del viaggio. Dal 10 gennaio 2013 i cittadini dell’UE possono entrare in territorio armeno senza visto per un periodo massimo di 180 giorni nell'arco di dodici mesi.
  • Orario
Tre ore in più rispetto all’Italia. Due ore in più quando in Italia è in vigore l'ora legale.
  • Clima e abbigliamento
Il clima è continentale con estati secche e soleggiate che durano da giugno a settembre ed inverni freddi e nevosi. I periodi migliori per visitare il Paese sono le stagioni intermedie, da aprile a giugno e da fine agosto ad ottobre. È consigliabile un abbigliamento pratico, improntato alla stagione in corso, scarpe comode, k-way o giacca impermeabile, indumenti caldi per la sera anche in estate. Raccomandiamo inoltre cappello, crema solare e occhiali da sole.
  • Valuta
La moneta armena è il Dram (AMD) che si divide in 100 Luma (€ 1 = 560 AMD). E' l'unica valuta legale per i pagamenti. E' possibile cambiare nelle banche, negli uffici di cambio e negli alberghi. Le carte di credito dei principali circuiti internazionali sono facilmente utilizzabili a Erevan mentre sono meno diffuse nel resto del Paese. A Erevan è possibile prelevare contanti dagli sportelli bancomat con carte di credito e debito di circuito internazionale. La valuta non spesa deve essere riconvertita prima del rientro in Italia.
  • Lingua
La lingua ufficiale è l’armeno. Largamente utilizzato il russo, meno l’inglese.
  • Telefono
Per telefonate in Armenia, occorre digitare il prefisso internazionale 00374 seguito dal codice della località senza lo 0 e dal numero desiderato. Per chiamare in Italia comporre lo 0039 seguito dal prefisso della località compreso lo zero e dal numero desiderato. Per l'utilizzo di telefoni cellulari occorre assicurarsi che siano abilitati al “roaming internazionale”.
  • Elettricità
La corrente è a 220 volt e le prese sono in genere compatibili con le normali spine europee.
  • Cucina
La cucina armena è molto simile a quella dei paesi mediorientali e fa largo uso di erbe aromatiche, yogurt, cipolla e aglio. I pasti iniziano con una serie di antipasti (meza): dalla carne speziata (pasterma) al formaggio, olive e verdure. Il riso, cucinato in vari modi, è un primo piatto molto diffuso insieme alle zuppe. Immancabili i dolma, foglie di vite ripiene di carne macinata, riso e spezie. I khorovatz, spiedini di agnello o carni miste alla brace, sono il piatto forte ma non manca il pesce, come le celebri trote del Lago di Sevan. Non va dimenticato il lavash, il pane tradizionale armeno sottilissimo e morbido. I dolci sono a base di miele, cannella, noci, pistacchi; il più popolare è il baklavà. La frutta in Armenia cresce rigogliosa e dolcissima. Buone birre locali. Di ottima qualità i vini e il cognac.
Le quote comprendono:
  • Viaggio aereo in classe turistica con voli di linea.
  • Tasse aeroportuali e di sicurezza.
  • Un bagaglio a mano più un bagaglio in stiva per passeggero.
  • Trasferimenti, visite ed escursioni da programma con pullman dotati di aria condizionata.
  • Sistemazione in alberghi 4 Stelle (classificazione locale) in camere doppie con servizi.
  • Trattamento di pensione completa.
  • Ingressi per tutte le visite in programma.
  • Accompagnatore/guida locale parlante italiano per tutta la durata del pellegrinaggio.
  • Assicurazione medico, bagaglio e annullamento viaggio.
  • Materiale a supporto viaggio.
Le quote non comprendono:
  • Quota iscrizione € 50
  • Bevande ai pasti.
  • Mance.
  • Extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato sotto la voce: “le quote comprendono”.
Supplementi
  • Camera singola: € 45 a notte
Riduzioni
  • Bambino (2-12 anni non compiuti) in camera tripla con due adulti: 20%